Stazioni Ecologiche - Comune di Podenzano

Vivere Podenzano | Stazioni Ecologiche - Comune di Podenzano

Le Stazioni ecologiche

 

Per facilitare la raccolta differenziata oltre alle campane dislocate sul territorio comunale potrai usufruire di 2 stazioni ecologiche per tutti quei materiali che residuano dopo aver separato le diverse tipologie di rifiuti prodotti al fine di un conferimento differenziato.

Nella zona retrostante il Cimitero: 
Orario di apertura: 
Martedì, giovedì e sabato dalle 14:30 alle 17:30

In località Casoni di Gariga – via 1° Maggio (vicino al depuratore)
Orario di apertura:
Lunedì - venerdì dalle 14:30 alle 17:30
Martedì, mercoledì e giovedì dalle 09:00 alle ore 12:00.

 
AVVERTENZA: CONTROLLARE LA STAZIONE ECOLOGICA (S.E.) DOV’È POSSIBILE CONFERIRE I DIVERSI RIFIUTI - (se non diversamente specificato si intendono le due stazioni ecologiche)

batterie esauste - (S.E.)
Le batterie esauste sono rifiuti tossici contenente piombo e elettrolita pertanto vanno smaltite separatamente e riciclate in appositi impianti industriali che recuperano i vari elementi che vengono riutilizzati in diversi settori

carta e cartone  - (campane e S.E.)
Carta e cartone non vanno mischiati con carte plastificate, carbonate, carta chimica e autocopiante, sporche od untuose, evitare l`imballaggio in borse o sacchetti di plastica. Giornali e riviste vanno separati dagli involucri di cellophane e dalle buste e dai cartoni va eliminata la parte plastificata.

ingombranti - (S.E.)
Per materiale ingombranti si intendono tutti quei materiali provenienti dalle abitazioni che per dimensioni, volume e peso non possono essere depositati nei cassonetti: es. mobili, materassi, lavatrici, elettrodomestici, ecc. (Attenzione - Lavatrici, frigoriferi ed altri elettrodomestici ingombranti solo S.E. I Casoni)

medicinali scaduti - (c/o farmacie e S.E. “I Casoni”)
I medicinali scaduti sono considerati rifiuti urbani pericolosi e non vanno mescolati ai normali rifiuti domestici.
I medicinali scaduti vanno conferiti negli appositi contenitori collocati nelle farmacie.

oli - (S.E. “I Casoni”)
Oli alimentari usati
Gli oli usati in casa per la cottura dei cibi non vanno smaltiti nelle fognature cittadine. Devono essere recuperati perché è possibile riutilizzarli come combustibile o come materia prima "secondaria" per la produzione di sapone o grassi. Chiusi in bottiglia o flaconi possono essere conferiti ai Centri di Raccolta Differenziata dove il servizio è attivo. Le attività (ristoranti, pizzerie, trattorie, mense ecc.) che dispongono di oli usati devono conferirli a ditte specializzate.

Oli minerali usati
L`olio lubrificante usato è particolarmente nocivo e pericoloso. Per nessun motivo deve essere mescolato con i rifiuti domestici e tanto meno versato negli scarichi (lavandini, w.c., fognature, ecc.) o nel terreno.
Se cambiate da soli l`olio della vostra autovettura, ricordate di portare l`olio usato, i filtri e le lattine vuote ai Centri di Raccolta Differenziata dove il servizio è attivo. Su tutto il territorio nazionale opera il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati al quale vengono conferiti i materiali raccolti per il successivo trattamento.

lattine . (campane e S.E.“I Casoni”)
Tutte le lattine, i barattoli e le scatolette in alluminio, banda stagnata o acciaio (es. bibite, pelati, tonno)e piccoli rottami in ferro e alluminio

pile - (campane e S.E.)
I problemi di pericolosità sono determinati dalla presenza di metalli pesanti ad elevata tossicità quali mercurio e cadmio.
Lo smaltimento per via ordinaria negli impianti di incenerimento o discarica controllata può comportare l`immissione nell'ambiente di una parte rilevante di sostanze che conservano inalterate nel tempo la loro tossicità.

plastica - (campane e S.E.)
Bottiglie di bevande, contenitori per detersivi, shampoo, bagno schiuma.
NON INSERIRE: sacchetti e borse di plastica, contenitori con il simbolo "T" o "F" (o con il teschio e la fiamma, che significa Tossici e infiammabili), stoviglie e bicchieri di plastica, cassette e altri oggetti da imballo che non siano contenitori per liquido, vasetti di yogurt e nailon.

rifiuto organico - (campane e S.E.)
Per rifiuto organico si intende un rifiuto di origine vegetale o animale. Deriva quindi da residui alimentari, come ad esempio bucce di frutta, scarti di verdura, ossa, lische e tutto il cibo non consumato. A questi possiamo aggiungere i fondi di café, le bustine di thé e tisane e la cenere di legna. Anche i residui del giardinaggio sono rifiuti organici: erba, foglie e fiori.

rottami legnosi e ferrosi - (S.E.)
Tavole, pezzi di legno di grosse dimensioni e rifiuti ferrosi

Vegetale  - (campane e S.E.)
foglie, sfalci e potature

vetro - (campane e S.E.)
Nelle campane vanno depositato: bottiglie, flaconi, vasetti ecc. svuotati dalle sostanze che hanno contenuto e privati di tappi, guarnizioni stagnole. Solo le etichette possono rimanere.

prodotti chimici - (S.E.“I Casoni”)
come colori , vernici, disinfettanti, smacchiatori ecc
Sono prodotti chimici domestici tutti quei prodotti che vengono usati per la pulizia della casa, degli indumenti, delle suppellettili e per i piccoli lavori di verniciatura, giardinaggio, sviluppo fotografico, ecc.
I residui di questi prodotti pertanto non devono mai essere gettati nella spazzatura o negli scarichi (lavandini, w.c., fognature, ecc.).
Le sostanze contenute in tali materiali sono nocive e pericolose per l`ambiente e per gli organismi viventi

pneumatici  - (S.E.“I Casoni”)
I pneumatici usati sono considerati rifiuti voluminosi e perciò non devono essere gettati nei cassonetti. Verranno destinati al riciclaggio o al recupero energetico

Polistirolo - (S.E.“I Casoni”)
Imballaggi, cassette, vaschette ecc.

L’ABBANDONO ED IL DEPOSITO DI RIFIUTI AL DI FUORI DEI CASSONETTI E DELLE PIATTAFORME ECOLOGICHE AUTORIZZATE SONO VIETATI. I TRASGRESSORI SARANNO PUNITI A NORMA DI LEGGE.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1 valutazione)