COMPOSTAGGIO DOMESTICO - Comune di Podenzano

archivio notizie - Comune di Podenzano

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

 
COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Il Comune di Podenzano ha previsto nel proprio regolamento IUC la possibilità di ottenere delle riduzioni sulla TARI, la tassa sui rifiuti, se i cittadini realizzano un sistema di compostaggio domestico.

Vediamo da vicino cosa significa compostaggio, come realizzarlo e a quanto ammonta lo sconto sulla tassa rifiuti che, è bene sottolinearlo, è diverso da comune a comune.

Entrata in vigore con la IUC, la TARI è la nuova tassa sui rifiuti che ha sostituito, a decorrere dal 1° gennaio 2014, i preesistenti tributi dovuti al Comune relativi al pagamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, come TARSU, TIA e TARES.

L’importo della tassa sui rifiuti, così come le scadenze, sono decise a livello locale dai singoli comuni con l’apposito regolamento comunale, così come le fattispecie di esenzione e riduzione del pagamento della TARI.

Tra i casi di riduzione della tassa sui rifiuti si trova il COMPOSTAGGIO DOMESTICO.

Il compostaggio domestico, anche detto semplicemente compost, comporta il frazionamento organico di rifiuti prodotti in casa e il successivo riciclo della sostanza organica che viene restituita sotto forma di fertilizzante e concime naturale.

Il compost a casa può essere fatto se si dispone di un pezzetto di terra, orto o anche un terrazzo o un balcone in cui poter sistemare la compostiera (composter), il contenitore atto ad accogliere i rifiuti organici.

Secondo i dati diffusi da Legambiente una famiglia media che realizza un sistema di compostaggio domestico potrà risparmiare anche 60 euro all’anno sulla tassa sui rifiuti, un single che vive in una casa di circa 50 mq può ottenere un risparmio di circa 21 euro e una coppia invece che vive in un appartamento di 60 mq potrà risparmiare anche fino a 38,13 euro.

In line di principio la riduzione é riservata a tutti i cittadini che:

1. sono iscritti a ruolo come utenze domestiche del territorio comunale;

2. il cui immobile posseduto si trovi nelle condizioni dimensionali e di ubicazione richieste dal Comune 

3. siano nelle condizioni di svolgere le attività del compostaggio come previste.

Per attivare la pratica occorre presentare apposita domanda entro il 31 gennaio 2019 ad IREN Ambiente S.p.a., la società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti.

Per scaricare il modulo, clicca qui.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (149 valutazioni)